Le caratteristiche per essere leader

Come essere leader? O meglio, quali sono le caratteristiche da riconoscere per svolgere una buona e sana leadership? Dal sito di business Entrepreneur scopriamo alcune qualità delle persone carismatiche, dalla fiducia in se stessi alla passione. Una volta capito su quali aspetti bisogna puntare o consolidare per ricoprire un ruolo di potere, la scalata al successo sarà meno impervia.

Come essere leader: Messa a fuoco

Un vero leader non si fa distrarre da questioni minori, ma riesce a mettere a fuoco i problemi più rilevanti per tentare di risolverli. Capire su cosa è meglio puntare vuol dire risparmiare tempo e fatica.

Come essere leader: fiducia

Per avere successo, la prima cosa basilare è essere sicuri delle nostre capacità e costruire la fiducia con il proprio team.

Come essere leader: trasparenza

Per farlo dobbiamo cercare di essere sempre trasparenti con chi abbiamo di fronte. Vietato indossare maschere.

Come essere leader: integrità

È importante incarnare valori positivi e autentici. Questo aumenterà il coinvolgimento dei dipendenti.

Come essere leader: ispirazione

Dobbiamo sentirci sempre ispirati e stimolati da ciò che ci circonda. Per essere leader occorre che il nostro sguardo sappia andare al di là della comfort zone. Se riusciamo a fare nostro il potere dell’ispirazione, saremo già un passo avanti rispetto alla concorrenza. I leader non si fanno da soli ma hanno bisogno di qualcosa o qualcuno da cui attingere.

Come essere leader: passione

Per riuscire davvero in qualcosa dobbiamo amare quello che facciamo, fino al punto da esserne ossessionati, sempre alla ricerca di qualcosa di migliore e più grande. Non esistono vie di mezzo nella passione.

Come essere leader: innovazione

L’innovazione fa rima con ispirazione: è fondamentale per il successo e anche per la sopravvivenza. Innovare, con un’idea o grazie alla tecnologia, permetterà di affrontare sempre nuove sfide.

Come essere leader: pazienza

Teniamo sempre presente che i risultati spesso non sono immediati, serve calma e impegno per arrivare al successo. Il cammino può essere lungo, duro e pieno di ostacoli, ma un leader sa come affrontarlo.

Come essere leader: forza

Insieme alla pazienza, nella leadership occorre anche la forza. Dobbiamo avere una mano ferma e salda se vogliamo arrivare alla guida di una startup o di una grande azienda. Commettere degli errori è umano l’importante è imparare la lezione. Bisogna essere stoici per reagire bene agli imprevisti e non farsi abbattere.

Come essere leader: apertura mentale

Cerchiamo di essere sempre di larghe vedute. Abbattiamo le nostre barriere. I grandi imprenditori sono spesso visionari. Ciò che conta è avere una mente aperta e flessibile, in grado di reagire alle difficoltà, rivedere le proprie idee e i propri obiettivi.

Come essere leader: positività

Ci saranno molti alti e bassi, ma l’azienda li affronterà meglio se abbiamo creato una cultura dell’ottimismo. Per farlo serve coraggio. Dobbiamo davvero credere di poter rendere possibile l’impossibile.

Come essere leader: generosità

Riporto una citazione che riflette perfettamente questo concetto:«ogni imprenditore dovrebbe unire il profitto e il dono. Dobbiamo cercare di essere giusti».

Come essere leader: comunicazione

Impariamo a comunicare. Le persone con cui lavoriamo devono essere a conoscenza dei tuoi progetti. Tutto il team di lavoro deve essere in comunicazione costante. Nessuno ce la fa da solo. Il team è tutto.

Come essere leader: responsabilità

Infine arriviamo alla responsabilità. È più facile dare la colpa di un errore a un’altra persona che assumersi le proprie responsabilità. Ma, nel lavoro di squadra, è importante che ognuno riconosca i propri sbagli con umiltà. Anche se a sbagliare è il capo.